Music Planners Directory


| Share

Pink Floyd tribute band

Cover Rock Band

Più cliccato 10
           Contatta l'artista - Preventivo gratuito - Request free quote
Pink Floyd tribute band

    « Dieci anni di ininterrotta attività musicale. La loro sfida: attrarre musicisti e pubblico attorno ad un progetto complesso ed ambizioso... i loro spettacoli travolgenti ed emozionanti!  »

Formazione
Band (Gruppi, Ensembles)
Strumento musicale
Basso elettrico, Batteria, Chitarra elettrica, Organo hammond, Sassofono contralto, Tastiere e synth, Voce (Cantante)
Genere musicale
Rock progressivo, Rock psichedelico, Space rock ...e pubblicato nelle Macro Categorie Punk Rock Metal


L'idea di proporre la musica dei Pink Floyd è sempre stata una parte costante dell'attività artistica di Marco Tribuzio.

Fu proprio lui ad esporre il progetto a Fabio Castaldi e Maurizio Roca, musicisti ed amici di lunga data. L'impresa non è semplice. Attrarre musicisti e pubblico attorno ad un progetto complesso ed ambizioso avrebbe rappresentato sicuramente una sfida per tutti.
Musiche, atmosfere, tappeti e muri sonori, armonie celestiali e fastose: i Pink Floyd sono tutto ciò. A questo si doveva sommare una scena musicale che, almeno nella capitale, si presentava complessa e chiusa a nuove proposte. Era l'estate del 1999 quando Marco, Maurizio e Fabio si ritrovano per la prima volta in uno studio con i loro strumenti. Sono solo in tre. La formazione, lungi dall'essere completa, in quel periodo di gestazione "ideale" stava muovendo i primi passi all'interno della ragnatela musicale più complessa che la storia del rock abbia mai visto. I Pink Floyd nel mastodontico "Division Bell Tour" del 1994 si erano presentati al loro pubblico con una formazione faraonica di undici elementi; la prima considerazione dei Syd Floyd fu quella di ripensare gli arrangiamenti dei classici floydiani in una versione più vintage, rifacendosi ai primi live della band inglese e limitando drasticamente l'utilizzo di campionatori ed effetti speciali. Nonostante ciò la formazione avrebbe dovuto inevitabilmente completarsi degli elementi mancanti. Nell'inverno dello stesso anno Federico Tonioni entra i pianta stabile nel gruppo. Con Marco Tribuzio voce e chitarra, Fabio Castaldi voce e basso, Maurizio Roca batteria e cori, Federico Tonioni alle tastiere, i Syd Floyd finalmente possono iniziare la loro attività live, attività che hanno condotto ininterrottamente sino ad oggi su tutto il territorio nazionale proponendo spettacoli musicali via via più complessi ed elaborati sino ad approdare a teatro con la loro "Games for may". Nel corso degli anni molti musicisti intrecciano la loro storia con quella dei Syd Floyd. Nel 2001 Fabio D'Andrea prende il posto di Federico alle tastiere e, con lui nel gruppo, i Syd Floyd possono finalmente incominciare ad esplorare nuove possibilità espressive approdando a dischi quali "Meddle" ed "Animals". I Syd Floyd incominciano a caratterizzarsi sulla scena romana per una scaletta ricercata e mai banale, differente dagli altri tributi. La voce e la chitarra di Marco diventano uno standard per tutti gli appassionati che, in quel periodo, affollavano i locali ad ogni loro esibizione. E sicuramente quelli sono gli anni più fecondi per la quantità di performance eseguite.

I Syd Floyd tra il 2001 ed il 2003 girano l'Italia proponendo uno spettacolo il cui marchio è ormai inconfondibile, in cui iniziano a vedersi effetti visivi e costumi di scena. L'anno successivo Fabio Castaldi lascia il gruppo. Dietro le quattro corde arriva Manfredi Roberti, bassista versatile e potente. La band ha di nuovo cambiato formazione, ma attorno al nucleo originario, l'innesto di nuovi musicisti non sempre produce ciò che Marco e Maurizio sentivano di dare al loro pubblico. Tra il 2006 ed il 2007 i Syd Floyd decidono di dare una svolta al loro sound. SIlviana Consalvi, corista di eccellenti doti ed il sassofonista Alex Pedini, imprimono alla band un nuovo mood. Gli spettacoli dei Syd, grazie ai loro innesti, si arricchiscono di arrangiamenti sempre più raffinati e di un repertorio ancora più ricco. Ma i cambi di formazione non sono ancora finiti per i Syd Floyd: Marco Novielli già tastierista dei "Lab 70" e Luca Mancini, già bassista dei "Pulse", prendono il posto, rispettivamente, di Fabio D'Andrea e di Manfredi Roberti. Una ricerca sonora maniacale, nel ricostruire le sonorità delle tastiere di Rick Wright ed un basso di grande impatto sonoro, nelle persone di Marco Novielli e Luca Mancini portano i Syd Floyd ad un livello dello spettacolo ancora più alto. Tra le caratteristiche di Luca Mancini non c'è solo quella di essere un bassista di grande impatto, ma anche di essere dotato di una forte personalità creativa ed organizzativa. Ed è proprio da una idea di Luca Mancini, Marco Tribuzio, Simona e Cristiana Trotta, che una sera di gennaio del 2008, viene architettato il progetto "Games for may": uno spettacolo a teatro in cui si fondono in un giusto equilibrio, musica e teatro, musicisti ed attori. Anche se suonare in una band importante come i Syd Floyd è certamente una cosa che gratifica e dà soddisfazione ai musicisti che condividono ed hanno condiviso questa esperienza, non sempre si sposa con gli impegni e la vita privata di ognuno. Per questi motivi, infatti, tra l'estate del 2008 e la primavera del 2009, altri due componenti dei Syd Floyd lasciano la band: Maurizio Roca ed Alex Pedini, sostituiti rispettivamente da Alberto Maiozzi e Tonino Ciotti. Nonostante la giovane età, l'esperienza professionale e la grande conoscenza della musica dei Pink Floyd, consentono ad Alberto Maiozzi di interpretare al meglio il suo ruolo di nuovo batterista dei Syd Floyd e di aggiungere ancora un altro "mattone nel muro" per una sempre migliore ricerca sonora del gruppo. Tonino Ciotti è un maestro di musica: musicista polivalente, diplomato al Conservatorio di Frosinone, suona il sax e la chitarra acustica. Ultima, ma non ultima certo per importanza, è il nuovo ingresso, nell'autunno del 2008, di una cantante da affiancare a Silviana Consalvi: Micaela Bruno, insegnante di canto. Micaela dà subito una marcia in più alle polifonie vocali; la sua voce calda ed espressiva "rapisce" subito la band ed anche il pubblico che la ascolta. Nel 2010 i Syd Floyd festeggeranno i 10 anni di ininterrotta attività musicale.
Pink Floyd

Acquofono, Roma Ayers Rockone, Lamezia Terme (Cz)  Baia Latina, (Ce) Baragiano, (Pz) Baragiano, Archeoparco (Pz) Borno, (Bs) C.S.O.A. Corto Circuito, Roma Canepina, (Vt) Carpe Diem, Potenza Cassano Murge, (Ba) Cineto Romano (Rm), P.zza S. Giovanni Circolo Hemingway, Fiuggi (Fr) Classico Village, Roma Club house, Colleferro (Rm) Coetus, Roma. Serata anni '60 Faber Beach, Ostia (Rm) Fashion pub, Palestrina (Rm) Festa de l'Unità, Roma Formia, (Lt) Forum, Roma Fragneto Monforte, (Bn) Fuze, Tivoli (Rm) Games for may, Stazione Birra, Roma Games for may, Teatro Parco Tiburtino, Roma Genzano, (Rm) Geronimo's, Roma Grumento Nova, (Pz) Hard Rock Café, Roma Heineken, Viterbo Hendrix, Roma Il locale, Roma Jailbreak, Roma Jumanji, Borgo Sabotino (Lt) La Pesa, Vetralla (Vt) Le Streghe, Colleferro (Rm) Marcellina, (Rm) Marcianise, (Ce) Mastro Titta, Roma Mr. Foggy, Chieti-Pescara Nag's Head, Roma Play-Off, Itri (Lt) Porky's pub, Frascati (Rm) Proibizionismo, Roma Qube, Roma Race Bike Café, Viterbo Rock City, Roma San Felice del Molise, (Cb) Sanza (Sa) Scalo 110, Ausonia (Fr) Segni (Rm), Cisterna romana Tam O' Shanter 2, Roma Teggiano, (Sa) Termoli, (Cb) Testaccio Village, Roma The jungle, Osteria Nuova(Ri) Totem Village, Velletri (Rm) Underground, Latina Velvet Underground, Castiglion Fiorentino (Ar)


Disponibile per eventi - Available For
Addio al celibato, Addio al nubilato, Anniversari, Banchetti, Beach party, Capodanno, Celebrazioni, Club, Compleanno adulti, Concerti, Conventions, Eventi in Genere, Feste aziendali, Festa di piazza, Festa in piscina, Festa per la pensione, Festa privata, Festa sulla neve, Inaugurazioni, Matrimoni (ricevimento), Openbar, Ricevimenti


Tag: Pink Floyd Tribute Band,  Pink Floyd Band Roma Italy,  Pink Floyd Cover Band

 

Since 1999

 

Provenienza - Based in
Roma - Lazio
Disponibile nelle regioni - Travels
Abruzzo, Campania, Lazio, Molise

In via eccezionale effettua trasferte dalla città di Roma per un massimo di 400km. 

L'artista valuta proposte per servizi all'estero quali destination wedding, trasferte, etc.

Shine on you crazy diamond - Pink Floyd
Another brick in the wall - Pink Floyd
Echoes - Pink Floyd
Us and them - Pink Floyd
Astronomy domine - Pink Floyd
The great gig in the sky - Pink Floyd
Young lust - Pink Floyd
Mother - Pink Floyd
In the flesh - Pink Floyd
Wish you were here - Pink Floyd

 
 
 
 
 
 

Contatti


Infoline: contatta il referente per l'artista

VirginiaSette A.C.
Via Virginia, 7  Roma
00181- Roma (Lazio) - Italia
Mob. +39 3206271314  Tel. +39 0698359461


Contatta l'artista - Preventivo gratuito - Request free quote


Vota ora:  
0

Torna indietro

Trio ImprovvisoAndrea
Trio Improvviso
E' un trio d’archi composto da violino viola e violoncello, originatosi a Roma in ambiente universitario. L'idea era quella di affrontare un percorso musicale insolito, spontaneo e parallelo alla oramai c ...
Andrea
Pianista e Cantante dal vivo... Andrea per scelta professionale ha voluto sfidare l'era delle basi audio e dei midifile continuando ad intrattenere il suo pubblico esclusivamente con il pianoforte e la sua ...


RSS Feeds
Joomla SEO by AceSEF




MUSICPLANNERS by Ass.ne Cult. VirginiaSette
Artist Management | Booking Agency | Event Promotion | Recording Studio
Pianificazione Musicale di Eventi, Matrimoni, Ricevimenti, Feste
Musicisti, Orchestre, Bands, Deejay's, Cantanti, Solisti, Pianisti, Chitarristi
L'utilizzo del portale è subordinato all'accettazione dei Termini e Condizioni.
Copyright © 2010-2018 Ass.ne Cult. VirginiaSette, All rights reserved, cod.Fisc e P.IVA 12569751006

Music Planners è su twitter

Music Planners è su facebook