Music Planners Directory


| Share

Eric Clapton Tribute

Cover Band

0
           Contatta l'artista - Preventivo gratuito - Request free quote
Eric Clapton Tribute

    « Cinque scatenati musicisti con tanta musica studiata e suonata alle spalle, e con una irrefrenabile voglia di continuare a farla! La storia della nostra band è lunga, e ciascuno di noi proviene da diverse e variegate esperienze musicali e da generi che vanno dal Rock al R&B al Funk... finchè le strade musicali di ognuno non si sono incontrate dando vita a questa fiammeggiante band!  »

Formazione
Quintetto, Band (Gruppi, Ensembles)
Strumento musicale
Basso elettrico, Batteria, Chitarra elettrica, Organo hammond, Sassofono tenore, Tastiere e synth, Voce (Cantante)
Genere musicale
pubblicato nelle seguenti Macro Categorie: Blues RnB Soul Funk, Punk Rock Metal


Tutto inizia nell'anno 2001 con Doriano Gallozzi, esempio vivente del fatto che le parole "chitarrista" e "casinista" non fanno solo rima tra loro, e con Mauro Cavioli, bassista con lui in una band precedente e compagno di tante avventure musicali.

Questi gli ingredienti di base, l'idea era quella di formare un nuovo gruppo per suonare Rock Blues, un genere musicale scelto perchè sanguigno e molto coinvolgente, l'ideale per divertirsi e spandere groove incandescente ovunque si fosse riusciti a farlo!

Per poter parlare di band mancava però almeno un batterista....e fu così che incontrammo Riccardo Lazzari, segnalato da un amico comune....il più giovane della band, decisamente la nostra mascotte......Ebbene, a questo punto la band sarebbe stata al completo, un trio chitarra-basso-batteria, come nelle mitiche formazioni dei Cream di Clapton, dei Double Trouble di Stevie Ray Vaughan, o degli Experience di Hendrix.......ma anzichè attestarsi su un line-up di tipo power-trio, si pensò quasi subito di cercare un quarto componente. Già, ma chi?

La scelta cadde su una persona con la quale proprio in quel periodo Doriano aveva lavorativamente a che fare, Roberto Patricolo, siciliano "doc" di Palermo. Dato che con lui si trascorreva più tempo a parlare di chitarre e di brani musicali che di lavoro (di modelli di carico per il test di applicazioni informatiche, tanto per essere precisi), e dato che il nostro trio non si sentiva ancora una band completa, gli venne proposto un incontro per una prima session, per poi entrare a far parte stabile della squadra.

A questo punto la band era finalmente al completo, anche se mancava ancora un elemento essenziale, quello che in gergo attuale si dice "monicker".....e cioè un nome! Si cercò da subito un nome contenente la parola BLUE, dato che si trattava del tipo di musica prescelto....e poi, dato che la formazione del gruppo aveva dovuto affrontare una serie di problemi, si scelse TROUBLE, anche perchè il risultato BLUE TROUBLE, suonava quasi come tributo ai grandi DOUBLE TROUBLE di Stevie Ray Vaughan, cosa che non ci dispiacque affatto....

La band era dunque nata e aveva anche un nome. Non restava a questo punto che attingere a piene mani dal vasto repertorio del Blues, a partire dai grandi maestri (Eric Clapton, SRV, Jimi Hendrix), ma concedendosi anche spesso e volentieri svariate incursioni nel Modern Blues (Gary Moore, Robben Ford, Kenny Wayne Shepherd, Joe Bonamassa), così vicino a quel rock tanto presente nei trascorsi musicali di tutti i componenti. Il tutto, naturalmente, condito da un groove che fu da subito un elemento distintivo, e che continuò a scorrere nelle vene della band anche quando Riccardo Lazzari lasciò il posto di batterista a Marco Brecci, un sanguigno e potente drummer, l'elemento ideale per continuare a rendere il blues dei Blue Trouble sempre più incandescente.

Già dal suo esordio live con i Blue Trouble ( Cover The Top giugno 2003) fu chiaro che Marco era in grado di offrire un notevole impulso alla ritmica della band con quel tocco di "rabbia" così caro ai Bluesmen.....provenienti dal Rock!!!

Concerto dopo concerto si giunse all'estate 2007, e la band vide un cambiamento di line-up, con Gabriele Fornari che prese il posto di Roberto Patricolo alla chitarra. La band vide aumentare notevolmente le proprie quotazioni fin dal primo concerto ( Mentelocale dicembre 2007), e il grande numero di esibizioni che seguì lo confermò ampiamente, accompagnato peraltro da una crescente popolarità e da un seguito in continuo aumento.

Poi nel luglio 2009, Mauro Cavioli decise di lasciare il gruppo per dedicarsi a nuove esperienze musicali, e il suo posto venne preso da Tonino Ciotti, un grande e poliedrico musicista, grazie al quale il groove della band fece un vero salto di qualità.

Dal palco del Tinapika Village nel settembre 2009 in poi è tutta una micidiale raffica di concerti durante la quale l'affiatamento tra i componenti del rinnovato line-up non fece che aumentare fino a quando, nell'estate del 2010, la band decise di iniziare a sviluppare un repertorio tributo al grande ERIC CLAPTON, indiscusso mito della seicorde, ma anche grandissimo artista che nel corso di decenni ha saputo proporre un caleidoscopio musicale basato su una inossidabile radice Blues, ma arricchito di ruggiti rock anni '90, della dolcezza di delicate ballate, della magia dello strumento acustico.

Per poter perseguire questo ambizioso obiettivo, la formazione in quartetto aveva necessità di essere arricchita da un tastierista....ma per fortuna, nel corso della sua lunga e fortunata storia, la band aveva avuto modo di ospitare diverse volte sul suo palco Gianluca Sabbi, tastierista molto esperto e in forza a numerose altre formazioni rock e rock blues.....al quale fu immediatamente proposto di salire a bordo di questo progetto in decollo verso il pianeta Slowhand!!!!

L'esordio di questo nuovo repertorio avvenne ufficialmente sul palco dello Stone Pub di Marino nel giugno 2010, una serata incendiaria, una tirata unica di 15 brani più due bis chiesti a gran voce dal pubblico.

Da quel momento in poi, il tributo a Eric Clapton diviene uno spettacolo che, serata dopo serata, conquista sempre maggiori consensi, grazie anche a palchi e impianti di livello veramente superbo (si vedano le due serate al Crossroads di novembre 2010 e febbraio 2011, solo a titolo di esempio).

Purtroppo Gianluca Sabbi, sempre impegnatissimo in varie situazioni musicali sia live che in studio, lascia la band nel marzo 2011 e il suo posto viene preso da Andrea Cantoni, versatile ed espertissimo musicista il quale raccoglie immediatamente il testimone e continua alla grande la marcia a pieno ritmo della band nel solco di quel sound sempre più granitico, di quel groove sempre più fiammeggiante e di quella immensa voglia di continuare a suonare insieme da sempre marchio di fabbrica dei Blue Trouble!!!!

Keep Bluesin'!!!!
After Midnight
Bad Love
Badge
Before You Accuse Me (electric & unplugged)
Cocaine
Crossroads
Further On Up The Road
Hey Hey (unplugged)
Hoochie Coochie Man
I'm Tore Down
I Shot The Sheriff
Knock On Wood
Knockin' On Heaven's Door
Layla (electric & unplugged)
Old Love
Sunshine Of You Love
Sweet Home Chicago
Tears in Heaven (unplugged)
Tulsa Time
While My Guitar Gently Weeps
Wonderful Tonight
Crossroads, Big Mama, Jailbreak, Classico Village , Boogie Club , KillJoy , Locanda Blues , Tina Pika Village , Nag's Head , Rock City , Funnel Live Music Club , Fox Hole , Aran Pub , Totem Village, Radio Londra Caffè , Margò Risto Disco , Copperfield Dream's , Heaven's Door, Circolo Vizioso, Hunting Fox

Disponibile per eventi - Available For
Addio al celibato, Addio al nubilato, Anniversari, Banchetti, Beach party, Brunch, Capodanno, Celebrazioni, Club, Compleanno adulti, Concerti, Conventions, Eventi in Genere, Feste aziendali, Festa di laurea, Festa di piazza, Festa in piscina, Festa per la pensione, Festa privata, Festa sulla neve, Inaugurazioni, Matrimoni (ricevimento), Openbar, Pub, Ricevimenti


Tag: Eric Clapton Tribute Cover,  Cover band Roma Lazio,  RnB Blues Rock Band Roma Lazio

 

Since 2001

 

Provenienza - Based in
Roma - Lazio
Disponibile nelle regioni - Travels
Abruzzo, Campania, Lazio, Molise

In via eccezionale effettua trasferte dalla città di Roma per un massimo di 400km. 

L'artista valuta proposte per servizi all'estero quali destination wedding, trasferte, etc.


 
 

Contatti


Infoline: contatta il referente per l'artista

VirginiaSette A.C.
Via Virginia, 7  00181- Roma (Lazio) - Italia
Mob. +39 3206271314  Tel. +39 0698359461


Contatta l'artista - Preventivo gratuito - Request free quote


Vota ora:  
0

Torna indietro

Lucy Soul Band Plays the Dance EraAnima Mediterranea
Lucy Soul Band Plays the Dance Era
Durante lo spettacolo della Band si va dagli anni '60 ai giorni nostri in un baleno, con un solo obiettivo: emozionare e far divertire e ballare il pubblico con una intensa serata di musica da non dimenticare
Anima Mediterranea
Il progetto Anima Mediterranea riunisce la musica del meridione con un repertorio che spazia dal 600 fino ai giorni nostri, nell’ambito della caratteristica musicale della Campania, Puglia, Calabria e della S ...


RSS Feeds
Joomla SEO by AceSEF




MUSICPLANNERS by Ass.ne Cult. VirginiaSette
Artist Management | Booking Agency | Event Promotion | Recording Studio
Pianificazione Musicale di Eventi, Matrimoni, Ricevimenti, Feste
Musicisti, Orchestre, Bands, Deejay's, Cantanti, Solisti, Pianisti, Chitarristi
L'utilizzo del portale è subordinato all'accettazione dei Termini e Condizioni.
Copyright © 2010-2018 Ass.ne Cult. VirginiaSette, All rights reserved, cod.Fisc e P.IVA 12569751006

Music Planners è su twitter

Music Planners è su facebook